ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Airbus contro Boeing, il mondo non è abbastanza

società

Airbus contro Boeing, il mondo non è abbastanza

Pubblicità

Si acuisce la rivalità tra Boeing e Airbus. Dopo le commesse chiuse durante il Airshow internazionale nel Regno Unito, i due costruttori hanno annunciato altri contratti prima della pausa estiva.
Il gruppo europeo – con 323 aerei venduti tra gennaio e luglio – ha quasi raggiunto il rivale americano (fondato nel 1916 a Seattle e che proprio quest’anno festeggia il secolo di vita), che ha in costruzione 333 apparecchi.

La tendenza, però, è in calo. Le commesse complessive sono diminuite del 17 per cento in un anno.
“Sono due le sfide. Prima di tutto il numero di compagnie aeree che vogliono avere flotte proprie per orgoglio nazionale è in declino. In secondo luogo c‘è stato un consolidamento del settore e i vettori tendono ad avere voli in collaborazione”, spiega James Bevan, esperto di Ccla Investment Management.
Il rallentamento solleva alcuni dubbi sul fatto che le aziende manterranno l’intenzione di incrementare la produzione entro la fine decennio.
Ma, secondo Airbus, il mondo avrà bisogno di 33.070 nuovi aerei nei prossimi 10 anni. I passeggeri aumenteranno del 4,5% all’anno.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

traduzione automatica

Prossimo Articolo