ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Siria: un milione di bambini rifugiati senza scolarizzazione

mondo

Siria: un milione di bambini rifugiati senza scolarizzazione

Pubblicità

La comunità internazionale non ha mantenuto le sue promesse, lasciando quasi un milione di bambini senza alcuna forma di scolarità: a denunciarlo è “Theirworld”, una ONG guidata da Sarah Brown, la consorte dell’ex premier britannico Gordon Brown.
I paesi donatori avevano promesso 1,4 miliardi di dollari in aiuti per la scolarizzazione dei quasi due milioni e mezzo di bambini registrati come rifugiati. Ma le donazioni reali ammontano a meno di un terzo, secondo il rapporto presentato dalla ONG e la cui realizzazione è stata affidata a uno dei principali think tank britannici, l’Overseas Development Institute.

“Penso che ogni genitore nel mondo capisca che le persone si sposteranno, ed è il motivo per cui abbiamo detto in questo rapporto che il messaggio chiaro all’Unione europea è che dovrebbe investire di meno in barriere ai confini e di più in libri e banchi scolastici nei paesi confinanti che stanbno ospitando questi rifugiati”, commenta l’autore del rapporto.

Libano e Turchia sono i Paesi che ospitano il maggior numero di rifugiati, e sono cifre che rischiano ancora di ingrandirsi con i combattimenti in corso.
Ad Aleppo i russi hanno aperto corridoi umanitari, per lasciar uscire la popolazione dalla città bombardata quasi ogni giorno. Corridoi contestati dalla gran parte delle organizzazioni umanitarie, proprio perché non c‘è una tregua che consenta l’intervento delle Nazioni Unite.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo