ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Siria: gruppo di soccorritori teme uso di gas al cloro nella provincia di Idlib

mondo

Siria: gruppo di soccorritori teme uso di gas al cloro nella provincia di Idlib

Pubblicità

Le forze democratiche siriane potrebbero presto strappare all’Isil una località strategica nel nord del Paese.

Secondo l’osservatorio siriano per i diritti umani, il gruppo a guida curda controlla buona parte di Manbij, da dove passano i rifornimenti per il sedicente stato islamico fra la frontiera turca e Raqqa.

Da quando è stata lanciata l’offensiva su Manbij, poco più di due mesi fa, le forze democratiche siriane hanno liberato oltre 40.000 persone. Circa duecento i morti secondo fonti locali e ong.

Più a sud, a Saraqeb, nella provincia ribelle di Idlib, vicino alla zona dove è stato abbattuto un elicottero russo, si teme la presenza di gas tossici.

Un membro della Syria Civil Defense, un servizio di soccorso formato da volontari, sostiene che siano stati sganciati contenitori che potrebbero essere pieni di gas al cloro. La coalizione nazionale siriana, che riunisce la maggior parte delle forze di opposizione, ha accusato il presidente siriano Assad di aver ordinato l’uso di armi chimiche contro i civili ancora una volta. L’Osservatorio siriano per i diritti umani ha denunciato l’uso di barili bomba a Saraqeb.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

traduzione automatica

Prossimo Articolo