ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Rio 2016, Bach difende il Cio: "Su doping Russia presa la decisione migliore"

Sport

Rio 2016, Bach difende il Cio: "Su doping Russia presa la decisione migliore"

Pubblicità

Prosegue la vicenda legata al doping di stato in Russia. Da Rio de Janeiro, dove il prossimo 5 agosto scatteranno le Olimpiadi, Thomas Bach difende la decisione del Cio di non escludere totalmente la Russia dai prossimi Giochi, lasciando invece alle singole Federazioni internazionali il compito di stabilire quali atleti ammettere.

“Dovevamo decidere cosa quel sistema ha significato per ogni atleta a livello individuale – ha detto il presidente del Cio, Thomas Bach -. A questo punto, noi non potevamo certo squalificare un ministro o un governo, ma dovevamo capire come fare per punire un atleta che è stato invischiato in queste manipolazioni”.

Mentre la delegazione russa è sbarcata a Rio decimata dalle circa 100 esclusioni legate al doping, il Cio si cautela ulteriormente: una speciale commissione di 3 persone dovrà esaminare singolarmente gli atleti ammessi dalle varie federazioni. Il tutto a pochissimi giorni dalla cerimonia inaugurale.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo