ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Usa 2016: donne protagoniste del voto grazie ad Hillary?

mondo

Usa 2016: donne protagoniste del voto grazie ad Hillary?

Pubblicità

Negli Stati Uniti del 2016, saranno le elettrici a fare la differenza? Con l’investitura di Hillary Clinton la questione di genere è entrata di prepotenza in una delle campagne elettorali più polarizzate degli ultimi anni.

“Sono una delegata di Bernie Sanders, faccio parte dell’ala progressista del Partito Democratico. Ma alla fine cos‘è che conta? Le daremo il nostro appoggio e passeremo ad un ulteriore progresso dopo la nomination: farla eleggere Presidente” dice una delegata democratica.

L’elettorato femminile americano tende ad essere più progressista, per questo più propenso ad appoggiare Bernie Sanders. Ma ormai è un problema passato in secondo piano.

“Molte persone sono straordinariamente eccitate” dice l’ex-Governatore della Pennsylvania Ed Rendell. “Io non sono una donna e non ho figlie. E sono altrettanto affascinato dall’idea di avere un Presidente donna”.

“È estremamente preparata, più preparata di chiunque altro per essere Presidente” afferma Courtney La Bau, delegata di Hillary Clinton e membro del board di Emerge California, organizzazione che si occupa del reclutamento e della preparazione delle donne che vogliono intraprendere una carriera politica. “Nel mondo ci sono già tante donne Presidente, non so perchè il nostro Paese sia così in ritardo” dice.

Secondo i sondaggi le elezioni potrebbero avere il maggior gap tra voto maschile e femminile da decenni, con un margine tra 40% e 60% di voto delle donne in favore di Clinton.

Il corrispondente di euronews Stefan Grobe: “Se Hillary riuscirà ad ottenere un’ampia fetta del voto femminile, la sua vittoria sarà inevitabile. Ma per riuscirci, dovrà modificare tutti gli aspetti negativi della sua immagine. L’aiuta il fatto che c‘è una persona ben più impopolare di lei tra le donne: Donald Trump”.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo