This content is not available in your region

La cattolica Lione si unisce nella cattedrale dopo l'orrore a Saint-Etienne-du-Rouvray

Access to the comments Commenti
Di Euronews
La cattolica Lione si unisce nella cattedrale dopo l'orrore a Saint-Etienne-du-Rouvray

<p>Centinaia di persone si sono riunite a Lione, nella cattedrale di Saint Jean, per pregare e riflettere su quanto accaduto a Saint-Etienne-du-Rouvray. </p> <blockquote class="twitter-tweet" data-lang="it"><p lang="fr" dir="ltr">Mgr Patrick Le Gal, présidera la messe de 19h ce soir à la cath. St Jean aux intentions des victimes de l'attentat <a href="https://twitter.com/hashtag/SaintEtienneDuRouvray?src=hash">#SaintEtienneDuRouvray</a></p>— Basilique Fourvière (@Fourviere69) <a href="https://twitter.com/Fourviere69/status/757924669211148288">26 luglio 2016</a></blockquote> <script async src="//platform.twitter.com/widgets.js" charset="utf-8"></script> <p>Monsignor Patrick Le Gal, vescovo ausiliario di Lione, ha invitato a interrogarsi: “Ci sono cose sbagliate e non vogliamo dirlo, non vogliamo riconoscerlo e allora di colpo ci vengono addosso. La verità ci renderà liberi, dice San Giovanni nel Vangelo. Accettiamo la verità e di fronte alla verità vediamo che cosa possiamo fare. Quando il Titanic era di fronte all’iceberg, era perduto. Ma prima si sarebbe potuto fare qualcosa. Prima, oggi, per domani e dopo domani, ci sono domande da porsi, ciascuno secondo le proprie responsabilità e competenze”. </p> <p>Autorità cittadine, cattolici, ma anche fedeli di altre religioni si sono sentiti di riunirsi. </p> <p>“Ci tenevo a essere qui per testimoniare la mia solidarietà, anche la mia tristezza, alla comunità cristiana. Anche noi musulmani siamo rimasti molto colpiti, sapete”, dice un uomo.</p> <p>“Sono qui per mostrare che Dio è amore e che di fronte all’orrore Dio ci unisce. Prendersela con degli innocenti, non è una guerra quella che combattono, perché si sono scagliati contro persone che non sono armate”, dice una donna. </p> <p>L’emozione è grande in tutta la Francia, come qui a Lione, una città particolarmente cattolica. Stupore, preoccupazione, tristezza, tanti sentimenti si mescolano. La Chiesa invita al raccoglimento e vuole inviare un messaggio di riconciliazione e, nonostante tutto, di perdono e di speranza.</p> <blockquote class="twitter-tweet" data-lang="it"><p lang="fr" dir="ltr"><a href="https://twitter.com/hashtag/SaintEtienneDuRouvray?src=hash">#SaintEtienneDuRouvray</a> Les catholiques lyonnais sont invités à participer à la messe célébrée à 19h par Mgr Le Gal à la cathédrale St-Jean</p>— Diocèse de Lyon ن (@diocesedelyon) <a href="https://twitter.com/diocesedelyon/status/757919370878279680">26 luglio 2016</a></blockquote> <script async src="//platform.twitter.com/widgets.js" charset="utf-8"></script>