This content is not available in your region

Solar Impulse 2: la 'missione impossibile' è compiuta

Access to the comments Commenti
Di Euronews
Solar Impulse 2: la 'missione impossibile' è compiuta

<p>Alle 4 e 05 (ora locale) di martedì mattina <a href="https://www.solarimpulse.com/">Solar Impulse 2</a> è atterrato ad Abu Dhabi, negli Emirati Arabi Uniti. A poco più di un anno dall’avvio dell’impresa, iniziata il 9 marzo 2015, l’aereo alimentato solo dall’energia del sole ha concluso la circumnavigazione della Terra. Diciassette tappe per dimostrare al mondo che un futuro senza combustibili fossili è possibile. </p> <blockquote class="twitter-tweet" data-partner="tweetdeck"><p lang="en" dir="ltr"><span class="caps">BREAKING</span>: we flew 40'000km without fuel. It's a first for energy, take it further! <a href="https://twitter.com/hashtag/futureisclean?src=hash">#futureisclean</a> <a href="https://t.co/JCvKTDBVZx">pic.twitter.com/JCvKTDBVZx</a></p>— <span class="caps">SOLAR</span> <span class="caps">IMPULSE</span> (@solarimpulse) <a href="https://twitter.com/solarimpulse/status/757738316078936065">July 26, 2016</a></blockquote> <script async src="//platform.twitter.com/widgets.js" charset="utf-8"></script> <p>“Questo storico giro del mondo con un aereo alimentato unicamente da energia solare – dice la corrispondente di euronews Rita Del Prete – non è solo una vittoria per l’aviazione. È stata vinta anche la sfida per l’uso delle energie rinnovabili su scala mondiale”. </p> <p>Due i piloti svizzeri che si sono alternati al comando dell’aereo: <a href="http://bertrandpiccard.com/">Bertrand Piccard</a>, medico psichiatra e <a href="http://andreborschberg.com/">André Borschberg</a>, ingegnere. Nel cockpit di 3,8 metri quadrati, ricoperto da una schiuma isolante per attenuare le temperature esterne (comprese fra i +40 e i -40 gradi centigradi), i due hanno volato senza aria condizionata né riscaldamento, ma equipaggiati con una bombola di ossigeno che ha permesso loro di respirare. Nonostante l’impresa – dicono – la sfida è appena iniziata. </p> <p>“Voglio creare – chiarisce Betrand Piccard al microfono di euronews – un <a href="http://blog.solarimpulse.com/post/146308840750/icct-international-committee-clean-technology">comitato internazionale per le tecnologie pulite</a>, perché è qualcosa che non esiste. Occorrono riunioni dei protagonisti del mondo della ‘clean tech’ per avere più potere, per avere una voce comune e poter influenzare i governi”.</p> <p>Progettato dal <a href="http://discovery.epfl.ch/solar-impulse">Politecnico di Losanna</a>, in Svizzera, il velivolo è in fibra di carbonio. La sua apertura alare è di 72 metri (più di quella di un Boeing 747) ma il suo peso è di soli 2300 chilogrammi. Le sue ali sono ricoperte da 17mila celle fotovoltaiche in silicio in grado di ricaricare le batterie al litio che consentono il volo in notturna. </p> <p>“Abbiamo dei <a href="http://www.solarimpulse.com/partners/">partner</a> – spiega Bertrand Piccard – che non solo hanno <a href="http://www.swissinfo.ch/fre/avion-solaire_solar-impulse--qu-en-tirent-les-sponsors-/40494490">finanziato il progetto</a>, ma hanno anche portato le tecnologie che sono state applicate, messe in funzione. Tutto questo ha fatto volare Solar Impulse di giorno e di notte senza carburante. Il nostro mondo ha bisogno di questo”. </p> <p>Quarantamila i chilometri percorsi dall’aereo con la tappa più lunga (quasi novemila chilometri) da Nagoya, in Giappone, alle Hawaii (con un volo durato cinque giorni e cinque notti). La tappa finale era iniziata al Cairo, in Egitto, 48 ore e 37 minuti prima dello storico atterraggio.</p> <p>“Quando si batte un record – conclude Piccard – semplicemente si batte qualcuno che ha già fatto la stessa cosa. Voi provate a fare di meglio, ma sapete già che è possibile. Ma quando è la prima volta, non sapete se sarà possibile perché nessuno l’ha fatto prima di voi. Credo sia stata questa la motivazione della nostra squadra, e credo anche per coloro che ci hanno seguiti. Vedere come siamo riusciti a trasformare qualcosa che gli specialisti consideravano impossibile, in qualcosa di possibile. Ed è per questo che oggi sono così felice d’aver dimostrato che era possibile”. </p> <blockquote class="twitter-tweet" data-partner="tweetdeck"><p lang="en" dir="ltr">10 videos from the round-the-world <a href="https://twitter.com/hashtag/solar?src=hash">#solar</a> flights that will give you goosebumps: <a href="https://t.co/Jxf51RfIjm">https://t.co/Jxf51RfIjm</a> <a href="https://t.co/x2JV5lfnb8">pic.twitter.com/x2JV5lfnb8</a></p>— <span class="caps">SOLAR</span> <span class="caps">IMPULSE</span> (@solarimpulse) <a href="https://twitter.com/solarimpulse/status/757962476797456386">July 26, 2016</a></blockquote> <script async src="//platform.twitter.com/widgets.js" charset="utf-8"></script>