ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Da Eva Longoria a Paul Simon, le star Usa per Hillary Clinton

mondo

Da Eva Longoria a Paul Simon, le star Usa per Hillary Clinton

Pubblicità

Non solo la First Lady Michelle Obama e Bernie Sanders. A Philadelphia domina lo spettacolo all’inaugurazione della convention democratica che si trasforma in una passarella di sostegno a Hillary Clinton.

La “casalinga disperata”, Eva Longoria, ha ricordato le sue origini ‘lantinos’: “Vengo da una piccola città nel sud del Texas e chi conosce la storia sa che il Texas ha fatto parte del Messico. Io rappresento la nona generazione americana. La mia famiglia non ha mai attraversato un confine, è stato il confine ad attraversare noi. Così, quando Donald Trump ci definisce criminali e stupratori, insulta le famiglie americane”.

L’attrice Sarah Silverman, sostenitrice di Bernie Sanders durante le primarie, si rivolge a quelli che hanno fischiato la dichiarazione di sostegno del senatore socialista alla Clinton: “Voglio dire, andiamo, lei è l’unica persona al mondo a essere troppo qualificata per un lavoro come quello di presidente. Ai sostenitori di Bernie, o del rumore, dico sinceramente: siete ridicoli”.

Non poteva mancare l’ex presidente Bill Clinton. Presente a Philadelphia anche il reverendo Jessie Jackson, ‘Speriamo che possiamo fidarci di Hillary’, ha detto in un’intervista.

Per il resto, tanto spettacolo e poca politica con le esibizioni di Alicia Keys e Paul Simon.

La voce di Simon & Garfunkel ha cantato Bridge, un invito all’unità tra i democratici divisi dal duello Clinton-Sanders.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

traduzione automatica

Prossimo Articolo