ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Germania, l'Isil rivendica l'attacco suicida ad Ansbach, arrestato un presunto complice

mondo

Germania, l'Isil rivendica l'attacco suicida ad Ansbach, arrestato un presunto complice

Pubblicità

ALL VIEWS

Clicca per scoprire

L’Isil ha rivendicato la responsabilità dell’attacco-suicida in Germania. L’agenzia dello Stato islamico Aamaq dice che Mohamed Deleel, il profugo siriano che domenica si è fatto saltare in aria all’esterno di un bar ad Ansbach ferendo15 persone, ha risposto all’appello al martirio.

In un video ritrovato sul suo telefonino, il 27enne dichiara la sottomissione ad al Baghdadi. Nella sua abitazione è stato ritrovato materiale per fabbricare altre bombe. La polizia tedesca ha arrestato anche un presunto complice.

Deleel aveva saputo che sarebbe stato espulso in Bulgaria dopo che si era visto per due volte negare il diritto d’asilo, aveva tentato il suicidio ed era stato ricoverato in un ospedale psichiatrico. Il 13 luglio gli era stata notificata una nuova ingiunzione di espulsione, che era stata sospesa perché aveva fatto ricorso.

La Germania ha accolto oltre un milione di profughi, in una sessantina di casi sono state avviate indagini per terrorismo.

ALL VIEWS

Clicca per scoprire

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo