ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Crudeltà sugli animali d'allevamento: una questione di salute per gli esseri umani

insiders

Crudeltà sugli animali d'allevamento: una questione di salute per gli esseri umani

Pubblicità

L’Europa è stata scossa da diversi scandali sulla carne nel corso degli anni. Ricordate il morbo della mucca pazza negli anni Ottanta e Novanta? Più di recente, nel 2013, si è scoperto che in alcuni piatti pronti era stata usata carne di cavallo al posto di carne bovina. Dalla Francia poi emergono regolarmente su internet video sconvolgenti che mostrano condizioni di allevamento insalubri per gli animali d’allevamento e tecniche di macellazione spaventose. Non che la Francia sia un caso isolato, altri esempi di crudeltà sugli animali sono stati segnalati tra l’altro nei Paesi Bassi e nell’Europa del sud.

Non siamo qui a discutere se il consumo di carne sia un bene o un male. Ma è un fatto che animali allevati male possono far ammalare le persone. E che gli animali possono essere macellati in modi che non li facciano soffrire così tanto.

La nostra inviata Lise Pedersen è riuscita ad avere accesso a un mattatoio francese. Vedrete che gli animali non sono sempre storditi come si deve o non lo sono del tutto, prima di venire uccisi. La violenza è insita nella macellazione, e l’industrializzazione della produzione di carne non ha fatto che aggravare la situazione sia per gli animali sia per le persone che lavorano nei mattatoi.

Combattere l’abuso degli antibiotici negli animali: un problema urgente che riguarda la salute umana

Gli europei adorano la bistecca… ma la carne più consumata in Europa è di gran lunga il maiale.

E come ad altri animali d’allevamento, ai maiali sono somministrate regolarmente grandi quantità di antibiotici, in media il doppio che per gli esseri umani. Il problema è che, proprio come gli esseri umani, anche gli animali sviluppano una resistenza agli antibiotici, ed è così che appaiono batteri resistenti a tutti gli antibiotici. Peggio, i batteri resistenti agli antibiotici presenti nella carne che mangiamo possono trasmettersi agli umani.

Serge Rombi e Yaiza Martin hanno studiato la questione dalla Spagna, il paese europeo che somministra più antibiotici agli animali. La dottoressa Elizabeth Tayler, esperta di resistenza antimicrobica presso l’Organizzazione mondiale della sanità, ci ha poi aiutati a comprendere meglio quale sia davvero la posta in gioco.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo