ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Francia: proroga dello stato di emergenza e più soldati in strada

mondo

Francia: proroga dello stato di emergenza e più soldati in strada

Pubblicità

Il Senato francese ha approvato con modifiche la proroga per sei mesi dello stato di emergenza, del quale era stata annunciata la fine proprio poche ore prima della strage di Nizza, con 84 morti e 300 feriti.

Il Presidente, François Hollande, aveva chiesto una proroga di tre mesi.
La norma, che sarà approvata in via definitiva nelle prossime ore, facilita la chiusura di luoghi di culto o aggregazione considerati pericolosi, il divieto di manifestazioni di cui non sia garantita la sicurezza, il fermo extragiudiziale di sospetti.

In visita a un’Accademia di gendarmeria, Hollande ha voluto sottolineare l’importanza del giusto compromesso:

“Sarebbe rischioso cedere qualcosa delle nostre libertà senza avere vantaggi per la sicurezza – ha detto -: mai nel corso del mio mandato considererò lo stato di diritto come un ostacolo, perché questo significherebbe la fine dello Stato”.

Hollande ha detto che entro la fine del mese saranno 15.000 i riservisti di esercito e polizia disponibili per il patttugliamento, che si aggiungono ai 28.000 riservisti della Difesa cui è già stato detto di tenersi pronti ad attivarsi nelle prossime settimane.

La paura di attentati ha portato a cancellare una serie di eventi, ma non Paris plage, la spiaggia allestita sul lungo Senna per l’estate parigina. La quindicesima edizione è stata inaugurata dal sindaco Anne Hidalgo insieme ai sindaci di Tunisi e Sousse, città colpite da attentati contro i turisti.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo