ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Turchia, Gülen risponde a Erdogan: "Col golpe non c'entro. Possibile fosse scenario preparato"

mondo

Turchia, Gülen risponde a Erdogan: "Col golpe non c'entro. Possibile fosse scenario preparato"

Pubblicità

“I responsabili saranno puniti” lo ha affermato il presidente Erdogan che ha senza esitazione puntato il dito contro il predicatore Fethullah Gülen e il suo movimento chiedendone l’estradizione agli Stati Uniti.

“Gli amici che lo hanno sentito (Erdogan) mi hanno detto che intende attribuire il colpo di Stato a noi e lo ha ripetuto con parole rabbiose per due giorni – ha detto
Fethullah Gülen – sono una persona che ha subito colpi di Stato e consiglio al popolo turco di non procedere per quella strada. Credo che la democrazia possa essere raggiunta, la forma repubblicana non possa essere garantita e l’integrazione internazionale della Tuschia non possa essere garantita attraverso i colpi Stato. È possibile che fosse uno scenario preparato, non abbiamo tutti i tasselli ma credo che sia un’ipotesi da considerare”.

“Dateci il terrorista” grida una donna sventolando la bandiera della Turchia davanti alla residenza di Fethullah Gülen in Pennsylvania. Gli Stati Uniti hanno risposto alla richiesta di estradizione chiedendo di provare le responsabilità di Gülen.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo