ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Attentato di Nizza, tante famiglie ancora alla ricerca dei dispersi

mondo

Attentato di Nizza, tante famiglie ancora alla ricerca dei dispersi

Pubblicità

Per un padre che esplode in un grido di dolore incontenibile dopo aver ritrovato il corpo dei figlio quttrenne in un ospedale, fra le vittime di Nizza, ce ne sono tanti altri che vagano ancora alla ricerca dei propri cari.

Ma molti ancora non possono piangere i propri morti o riabbracciare i propri cari, perché la lista delle vittime, fra morti, feriti e dispersi, ha ancora molte lacune.

Così diverse famiglie girano ancora di ospedale in ospedale sperando di trovare tracce. Sono un’ottantina le persone ancora ricoverate, di cui
una trentina in rianimazione. Una persona deceduta non è stata ancora identificata.

Ines Jyger sta cercando la nipote, dispersa dopo l’attentato:

Chiediamo, chiediamo, non facciamo che chiedere notizie. Eppure non dovrebbe essere così difficile, ci sono le fotografie: basta affiggere un foglio con i nomi, con i nomi e le fotografie, non dovrebbe essere difficile. Anche un bambino di 6 anni ci arriverebbe.

A Parigi, nella cattedrale di Notre-Dame, fra eccezionali misure di sicurezza, è stata celebrata una messa di suffragio per le vittime, cui sono stati invitati anche i musulmani.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo