ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Janis Emmanouilidis, think tank EPC "La Brexit è un compito difficile. Johnson ora sarà obbligato a prendersi le sue responsabilità"

mondo

Janis Emmanouilidis, think tank EPC "La Brexit è un compito difficile. Johnson ora sarà obbligato a prendersi le sue responsabilità"

Pubblicità

Il rimpasto di Governo avviato dal nuovo Premier britannico Theresa May ha provocato diverse reazioni negli altri esecutivi europei. A essere già stata fortemente criticata è stata la scelta del nuovo Primo Ministro di affidare gli esteri a Boris Johnson. All’ex sindaco di Londra, tra i leader della campagna a favore della Brexit, spetterà però un ruolo fortemente diminuito di poteri. I veri negoziati con Bruxelles e le altre 27 capitali dell’Unione spetteranno, infatti, al nuovo Ministro per la Brexit David Davies. La nomina di Boris Johnson è vista dal Direttore dello European Policy Center come una scelta tattica di Theresa May. In questo modo il nuovo Primo Ministro britannico, infatti, ha obbligato uno dei volti della campagna a favore della Brexit a prendersi le proprie responsabilità all’interno di un negoziato che si preannuncia lungo e molto complesso.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo