ULTIM'ORA

Lettura in corso:

In Siria fine della tregua: il regime isola Aleppo, strage di civili a Idlib

mondo

In Siria fine della tregua: il regime isola Aleppo, strage di civili a Idlib

Pubblicità

Termina con un raid aereo nella provincia di Idlib la tregua unilaterale di 72 ore proclamata dal regime siriano per la festa musulmana dell’Eid al-Fitr. Tra le 22 vittime di Darkush, sotto il controllo dei jihadisti di al-Nusra, c‘è anche un bambino.

Secondo fonti russe, il raid è la risposta all’attacco da parte dei miliziani di Ahrar al Sham delle posizioni dell’esercito siriano nella città di Fua’a.

Ad Aleppo le parti si invertono: diciotto civili sono stati uccisi e altri 120 sono rimasti feriti nei bombardamenti ribelli contro i quartieri controllati dal regime.

Divisa tra settori proregime a ovest e settori ribelli a est, quel che resta della seconda città della Siria è uno dei principali terreni di scontro. Il regime ha ormai chiuso l’assedio alla città, interrompendo l’ultima via di rifornimento. Dopo quattro anni di combattimenti, la parte di Aleppo controllata dai ribelli è per la prima volta isolata dal resto della Siria.

Una conquista cruciale per il regime di Bashar al Assad che, nel frattempo, si lascia riprendere, insieme alla moglie Asma, accanto ai soldati feriti in alcuni villaggi nei pressi di Homs, la prima città ribelle riportata sotto il suo controllo.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo