ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Il timore di una nuova Guerra Fredda: le presunte minacce russe e la risposta della NATO

insiders

Il timore di una nuova Guerra Fredda: le presunte minacce russe e la risposta della NATO

In partnership con

In Europa, alcuni Paesi temono che la Russia voglia estendersi territorialmente. Dopo aver annesso la Crimea nel 2014, la Federazione Russa ha dato il via a imponenti esercitazioni militari nei pressi del confine con l’Ucraina. Mosca però nega qualsiasi accusa e contrattacca, sostenendo che in realtà si tratta solo di una risposta alla NATO che ha intrapreso delle esercitazioni nei pressi dei suoi confini. Il timore della comunità internazionale è che ci si trovi di fronte al rischio di una nuova Guerra Fredda.

Intanto il conflitto nell’Ucraina dell’Est prosegue. Dal 2014 i morti sono più di novemila, a dispetto del cessate il fuoco raggiunto nel febbraio 2015. L’inviato Sergio Cantone è riuscito a raggiungere la frontiera tra Russia e Ucraina e ha realizzato un reportage esclusivo per euronews.

I tre Stati Baltici, così come i Paesi dell’est europeo, denunciano le continue violazioni del loro spazio aereo da parte della Russia e, per provare a far capire a Mosca che non sono disposti a cedere, hanno iniziato a prendere delle contromisure: la Lettonia rafforzerà il proprio esercito, mentre la Lituania ha reintrodotto il servizio militare obbligatorio che era stato soppresso nel 2008. Tutti i Paesi, inoltre, hanno chiesto aiuto alla NATO. L’Alleanza Atlantica ha risposto inviando sul terreno le proprie truppe. Nel reportage di Hans von der Brelie vedremo più da vicino le esercitazioni militari congiunte in Lituania.

Sophie Claudet intervisterà poi Lamberto Zannier, Segretario Generale dell’Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa.

Prossimo Articolo