ULTIM'ORA

Lettura in corso:

È scomparso il maestro Abbas Kiarostami

cinema

È scomparso il maestro Abbas Kiarostami

In partnership con

È scomparso il maestro Abbas Kiarostami. Nato nel 1940, è stato il faro della New Wave del cinema iraniano alla fine degli 60. Dopo la rivoluzione khomeinista del 1979 decise di rimanere in Iran, contrariamente a quanto fecero molti altri artisti. Rielaborò e modificò molti suoi film secondo le nuove regole della censura del regime di Khomeini.

La sua arte valicò i confini nazionali alla fine degli anni ’80 e ottenne riconoscimento internazionale nel 1997, con il film “Il sapore della ciliegia” premiato con la Palma d’oro al Festival di Cannes.

Ancora a Cannes, nel 2010, il film “Copia conforme” valse a Juliette Binoche il premio come migliore attrice. La pellicola ambientata ad Arezzo riflette sul rapporto tra desiderio e realtà e su come quest’ultima, nonostante la finzione alla fine prevalga. Fu un successo di pubblico e di critica.

Kiarostami tornerà per l’ultima volta in competizione a Cannes nel 2012 con il film “Qualcuno da amare”. Una storia di incomprensioni e solitudine fra le tre persone, che si interroga sull’universale bisogno di amare ed essere amati.

Il filo segue lo strano triangolo composto da un anziano professore, una giovane ragazza e il suo fidanzato.
Si interrompe bruscamente e lascia aperte le interpretazioni, con la domanda: “Amare non è identificazione ma identità?”.

Jean-Luc Godard una volta disse: «Il Cinema comincia con David Wark Griffith e finisce con Abbas Kiarostami».

Il regista iraniano è deceduto a Parigi all’età di 76 anni. A marzo gli era stato diagnosticato un cancro gastrointestinale e aveva subito una serie di operazioni, l’ultima un mese fa a Parigi.

Prossimo Articolo