ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Turchia-Israele: procedure spedita al porto di Ashdod per nave umanitaria turca

mondo

Turchia-Israele: procedure spedita al porto di Ashdod per nave umanitaria turca

Pubblicità

L’accordo di riconciliazione tra Israele e Turchia riavvolge il nastro fino all’inizio della crisi, quello della nave umanitaria presa d’assalto sei anni fa dagli israeliani. È proprio una nave a dare il “la” all’implementazione dell’accordo. Si chiama “Lady Leyla”, è carica di aiuti umanitari ed è arrivata al porto israeliano di Ashdod, dove le autorità le hanno dato priorità assoluta sulle altre navi in attesa, e i controlli sono stati particolarmente rapidi.

“Questo è un primo effetto dell’accordo tra Israele e Turchia firmato pochi giorni fa – conferma un portavoce del Mionistero degli esteri israeliano -: il nostro governo ha messo in atto uno sforzo particolare per accelerare il processo nel porto, in m odo che almeno parte degli aiuti arrivi nelle prossime ore a Gaza, prima dell’Eid al-Fitr”.

La crisi si aprì nel maggio del 2010, quando una flotta pacifista tentò di forzare il blocco marittimo imposto da Israele alla Striscia di Gaza. Nell’assalto delle forze speciali morirono nove passeggeri turchi.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo