This content is not available in your region

Grecia: la grande distribuzione vittima della crisi

Access to the comments Commenti
Di Euronews
Grecia: la grande distribuzione vittima della crisi

<p>Ai greci sembra la fine di un’era: la catena di supermercati </p> <p><strong>Marinopoulos</strong>, la più importante del paese, potrebbe sparire, vittima della crisi. I creditori hanno concesso ancora fino a settembre per trovare una soluzione. </p> <p>Oggi non rimane molto dell’azienda potenziata 17 anni fa grazie a una joint-venture con la francese Carrefour, eppure, per i greci significa qualcosa:</p> <p><em>Sono cliente da cinquantanni. Mia cognata ha lavorato qui per tutta la vita, da quando ha finito la scuola. Sono molto triste per tutto questo disastro che ci cade addosso.</em> </p> <p>Un sindacalista, preoccupato: </p> <p><em>I proprietari adesso devono dire se hanno un piano di salvataggio. Noi dipendenti non ne siamo al corrente. Non sappiamo cosa abbiano in mente. A noi interessa solo salvaguardare i posti di lavoro, che l’azienda rimanga aperta.</em> </p> <p>Marinopoulos ha accumulato debiti per 1,3 miliardi di euro. La crisi ha provocato una contrazione delle vendite al dettaglio e il tentativo di espansione fatto dall’azienda per ovviare alla situazione non ha dato i risultati sperati. </p> <p>Il commento del nostro corrispondente da Atene <strong>Stamatis Giannisis</strong>:</p> <p>_Negli ultimi 7 anni la crisi ha devastato l’economia greca. Almeno 250mila aziende ed esercizi commerciali sono spariti, così come più di un milione di posti di lavoro. Se chiudono i supermercati Marinopoulos alla lista rischiano di aggiungersi altri 400 punti vendita e 13mila impieghi.</p>