ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Spagna: i militanti del PP cantano vittoria

mondo

Spagna: i militanti del PP cantano vittoria

Pubblicità

La base del Pepe esulta e incoraggia il premier Mariano Rajoy nella sua volontà di non farsi sfilare la vittoria una seconda volta, sei mesi dopo il primo scrutinio.

Per alcuni militanti c‘è una sola nota negativa, come questo:

L’affluenza alle urne è stata troppo bassa, le elezioni dovrebbero interessare tutti. Il fatto che in pochi siano andati a votare è un peccato per il Paese.

Una elettrice di origine venezuelana:

Sono felice, perché il partito popolare è la garanzia dell’unità della Spagna. È per questo che i venezuelani che vivono qui perché sono dovuti scappare dal Chavismo, hanno votato per loro. È l’unico modo per non distruggere un paese così bello.

C‘è chi sogna una Gran coalición

Un altro pensa già al dopo-voto e al gioco delle alleanze:

Ricordo che un candidato una volta ha detto di sperare che la gente cominciasse ad aver paura della divisione del paese. Oggi la Spagna ha dimostrato di non aver paura. Per me, questo volto è un premio ai partiti che ci hanno portato la democrazia e lo stato sociale. Mi auguro che i popolari e i socialisti si uniscano per migliorare la Spagna e lottare contro la povertà.

Il nostro inviato Carlos Marlasca:

Mariano Rajoy è l’unico leader che esce rafforzato da queste elezioni e ora si vedrà cosa porterà il negoziato. Tutti i leader sembrano voler rifiutare la sua volontà di mettersi alla guida anche del prossimo governo.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

traduzione automatica

Prossimo Articolo