ULTIM'ORA

Lettura in corso:

La Brexit spacca i Labour: Corbyn silura ministro ombra, raffica di dimissioni

mondo

La Brexit spacca i Labour: Corbyn silura ministro ombra, raffica di dimissioni

Pubblicità

Il terremoto Brexit nel Regno Unito travolge anche il partito laburista. “Jeremy Corbyn è una brava persona, ma non un leader”, con queste parole Hilary Benn, ormai ex ministro degli Esteri ombra dell’opposizione, ha reagito al suo siluramento da parte del segretario del partito.

L’allontanamento di Benn è stato deciso dopo le critiche mosse a Corbyn per non essersi impegnato abbastanza nella campagna referendaria.

La mossa del segretario ha scatenato un ammutinamento tra di deputati laburisti. La ministra della Salute del governo di opposizione, Heidi Alexander, e altri sette ministri ombra si sono dimessi.

L’ala centrista del partito vuole costringere alle dimissioni Corbyn, contro il quale è stata presentata una mozione di sfiducia. Secondo Benn, Corbyn non è in grado di vincere un’elezione.

Il segretario cerca di guadagnare tempo e in un comunicato fa sapere che non si dimetterà perché è stato eletto dalla base del partito.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo