ULTIM'ORA

Lettura in corso:

World luneta: come essere contemporaneamente a Wroclaw e Berlino

Sci-tech

World luneta: come essere contemporaneamente a Wroclaw e Berlino

In partnership con

Non è il teletrasporto, nemmeno vi si avvicina. Ma “World luneta“http://en.wroclaw.berlin/event/luneta-2016-30/ è, comunque, un modo per catapultarsi da un posto a un altro in meno di un secondo. Precisamente da Berlino a Wroclaw e viceversa. La città polacca è co-capitale della cultura 2016 con la spagnola San Sebastian. Entrando in una cupola blu posta a pochi metri dalla stazione sembra di essere proiettati, grazie a un sistema di schermi, nella Capitale tedesca, dove si trova un’identica struttura.

Chris Baldwin, curatore delle performance interdisciplinari per gli eventi di Wroclaw – capitale della cultura 2016, spiega che “Luneta è una finestra, una finestra tra due città che sono divise. Divise per diversi aspetti. Innanzitutto perché sono in Paesi differenti. Poi sono divise dalla lingua e dalla geografia, ma sono anche divise dall’immaginario e dalla memoria, principalmente perché fino al 1945 Wroclaw era Breslau ed era una città tedesca”.

La parte della struttura non accessibile al pubblico contiene la spina dorsale del progetto. Ci sono le impalcature che sorreggono i monitor e i server che consentono la connessione in tempo reale tra le due città.

Jacek Bednarek, tecnico di Luneta a Wroclaw, spiega come funziona: “la novità tecnica è che noi abbiamo 60 monitor, collegati a 60 computer e, usando la rete, abbiamo il live streaming dell’altra città. Possiamo collegare due città in tempo reale, dentro Luneta”.

L’idea del gioco, del divertimento, è parte integrante del progetto. I visitatori sono incoraggiati a ballare con coloro che si trovano dall’altra parte dello schermo, o a scambiarsi messaggi virtuali. Per la maggior parte di loro, in questo modo la distanza fisica e culturale si dissolve e ci si sente più vicini come esseri umani, anche in nazioni differenti.

World luneta rimarrà in funzione fino al 3 di luglio.

Prossimo Articolo