ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Putin sul bando agli atleti russi per Rio 2016: "Decisione ingiusta"

mondo

Putin sul bando agli atleti russi per Rio 2016: "Decisione ingiusta"

Pubblicità

Vladimir Putin ha condannato la decisione della Federazione internazionale di atletica leggera di escludere gli atleti russi dai Giochi di Rio, e la ha definita “ingiusta”.

Il presidente russo ha poi aggiunto che la misura ha inflitto una punizione “collettiva” che ha colpito gli atleti puliti.

“Ho già parlato di questo, naturalmente non è leale. Ci sono principi giuridici comunemente accettati, uno dei quali è quello della responsabilità personale”.

A Vienna la federatletica mondiale, presieduta dall’ex campione britannico Sebastian Coe, ha respinto la richiesta di ritirare la squalifica per doping inflitta lo scorso novembre.

Di decisione iniqua parlano anche gli atleti e le atlete di punta della squadra russa. Per loro la punizione di massa, che non distingue tra innocenti e colpevoli, rimane ingiusta.

Mosca annuncia reazioni per quella che ha definito una sentenza già scritta. E già c‘è chi teme il boicottaggio di Rio 2016 da parte di tutti gli olimpionici russi per ritorsione.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo