ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Francia, poliziotti uccisi: davanti ai giudici due amici dell'assassino

mondo

Francia, poliziotti uccisi: davanti ai giudici due amici dell'assassino

Pubblicità

Due dei tre uomini arrestati in Francia perchè vicini a Larossi Abballa, responsabile dell’uccisione di un poliziotto e della sua compagna, compariranno davanti al tribunale antiterrorismo.

I due sospettati, di 27 e 29 anni, in passato erano stati condannati insieme ad Abballa nel 2013, nell’ambito delle indagini su una rete di reclutamento di jihadisti da inviare in Pakistan.

Il terzo sospettato, un uomo di 44 anni, è stato rimesso in libertà nei giorni scorsi.

Lunedi scorso, Larossi Abballa dopo aver ucciso a coltellate Jean-Baptiste Salvaing, quarantaduenne comandante aggiunto della polizia di Mureaux, ha assassinato anche la sua compagna.

Le indagini puntano a chiarire se l’omicida, che ha rivendicato a nome dell’Isil la sua azione, abbia agito da solo o se invece abbia goduto del sostegno di una rete clandestina.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo