ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Florida: Obama rende omaggio alle vittime di Orlando

mondo

Florida: Obama rende omaggio alle vittime di Orlando

Pubblicità

In Florida si sono svolti i primi funerali delle 49 persone uccise nel locale Pulse la notte del 12 giugno. A Orlando Barack Obama ha reso omaggio alle vittime di quello che è stato definito il peggior attentato negli Stati Uniti dopo l’11 settembre 2001. Il presidente americano ha incontrato i familiari e ha invocato un cambiamento nel dibattito sul controllo delle armi da fuoco.

“Le persone sono state uccise e ferite qui da un assassino da solo con un potente fucile d’assalto. I motivi di questo killer potrebbe essere stati diversi da quelli che hanno armato gli omicidi di massa di Aurora o Newtown, ma gli strumenti di morte sono molto simili. Quelli che difendono il facile accesso alle armi d’assalto dovrebbero incontrare queste famiglie e spiegargli che senso ha”, ha detto Obama che ha, inoltre, promesso battaglia contro i gruppi terroristici.

Continuano, intanto, le indagini: secondo le ultime informazioni il killer durante l’attacco aveva scambiato sms con la moglie. La donna rischia di essere incriminata come complice.

L’Isil aveva rivendicato l’attacco ma secondo la Cia non esisteva un “legame diretto” tra l’attentatore e le organizzazioni terroristiche.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

traduzione automatica

Prossimo Articolo