ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Dubai, visite guidate per stranieri alla scoperta del Ramadan

mondo

Dubai, visite guidate per stranieri alla scoperta del Ramadan

Pubblicità

Niente acqua, nè cibo, nè attività sessuali, dall’alba al tramonto. E’ il mese di Ramadan, il digiuno tradizionale che i devoti all’Islam osservano una volta all’anno.

Negli Emirati Arabi tra i residenti vi sono non pochi non-musulmani. Per loro, le autorità religiose hanno previsto dei tour guidati per illustrare le tradizioni spirituali locali.

“Ci sono milioni di stranieri che vivono qua, è una situazione molto particolare, molto cosmopolita. E per loro è utile illustrare le nostra identità”.

Per tutta la durata del Ramadan sarà operativo il progetto “Open doors, Open minds”. Volontari locali rispondono alle domande dei partecipanti su modi di vestire, regole matrimoniali, codici sociali, usanze funebri, cibo, e molto altro ancora.

“E’ qualcosa di molto accogliente, ci si mescola a tutti gli altri, si possono fare domande… Sono persone come noi… Nella vita quotidiana ci sono poche occasioni per parlare con loro, così ne approfittiamo”.

“Sono aperti e ospitali con tutti. I locali sembrano molto umani, ci sentiamo molto bene con loro”.

“E’ parte di un processo di integrazione nella nostra comunità, noi viviamo qui a Dubai in una bella armonia”

Con un Pil superiore ai 400 milioni di dollari, gli Emirati contano poco meno di 10 milioni di abitanti, il novanta per centro dei quali sono stranieri.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo