ULTIM'ORA

Lettura in corso:

"In caso di altri scontri la Russia fuori da Euro 2016" (Uefa)

mondo

"In caso di altri scontri la Russia fuori da Euro 2016" (Uefa)

Pubblicità

La federcalcio russa non presenterà appello contro la sanzione di 150mila euro decisa dalla Uefa per i disordini a cui hanno preso parte anche tifosi russi nelle ore precedenti alla partita Inghilterra-Russia, né contro la squalifica della nazionale con ‘condizionale’.

Ma la misura è colma per i signori del calcio, come afferma il portavoce della Uefa: “La squalifica è sospesa, ma se da qui alla fine del torneo dovessero verificarsi altri eventi violenti all’interno degli stadi dove gioca la Russia, la squadra sarà estromessa da Euro 2016”.

Non si parla dunque di responsabilità per scontri fuori dagli stadi, come accaduto a Marsiglia, senza dimenticare che anche la partita contro la Slovacchia questo mercoledì a Lille è a rischio.

I giocatori russi però non ci stanno a passare da unici responsabili: “Non è possibile che la colpa stia solo da una parte”, dice Artem Dzyuba, “sia i nostri tifosi che gli altri andrebbero controllati, ma non è possibile che le colpe ricadano solo sui russi”.

Intanto però, nessun hooligan russo è stato arrestato per gli scontri del weekend a Marsiglia, un fatto che ha attirato una scarica di critiche sulle autorità francesi. Solo questo lunedì sei supporter russi sono stati arrestati vicino Cannes.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo