ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Euro 2016: Berezutski gela l'Inghilterra al 92', la Russia strappa l'1-1

the corner

Euro 2016: Berezutski gela l'Inghilterra al 92', la Russia strappa l'1-1

Pubblicità
  • La sfida del Velodrome si accende nella ripresa: nel recupero il difensore del CSKA Mosca risponde a Dier
  • Al Galles la sfida tra debuttanti: Slovacchia battuta 2-1
  • Schar piega l’Albania, la Svizzera si impone 1-0

L’Inghilterra stecca la prima. Al Velodrome di Marsiglia la nazionale di Roy Hodgson si fa bloccare sull’1-1 dalla Russia nella gara d’esordio agli Europei. Succede tutto nella ripresa: Dier sblocca il risultato al 73’, la Russia trova il pareggio con Berezutski al 92’.

In avvio il più attivo degli inglesi è Lallana. L’attaccante del Liverpool ci prova due volte, al 7’ e al 22’, ma prima trova sulla sua strada Akinfeev, che alza il suo destro sopra la traversa, poi non inquadra la porta da ottima posizione. L’occasione più ghiotta del primo tempo capita a Sterling, ma Smolnikov anticipa l’ala del City con un intervento prodigioso in scivolata. La Russia è pericolosa con Ignashevich, Hart blocca in due tempi il colpo di testa del difensore al 17’.

Il copione non cambia nella ripresa, la partita stenta a decollare. Così bisogna aspettare quasi venti minuti per la prima emozione: al 63’ Smolov spaventa i tifosi dell’Inghilterra con un destro dal limite a lato di un soffio. La squadra di Hodgson risponde al 71’. Rooney scarica il destro, Akinfeev ci arriva e devia la palla sulla traversa. L’appuntamento col gol però è solo rimandato. Due minuti dopo Dier batte Akinfeev con una botta su punizione che sorprende il numero 1 della Russia. La partita sembra mettersi in discesa per gli inglesi, ma al 92’ arriva la doccia gelata: Berezutski svetta in area, il suo colpo di testa scavalca Hart e finisce in rete.

Tre cose che abbiamo imparato:

  • Se il buongiorno si vede dal mattino, non sarà un Europeo spettacolare
  • Il gioco latita ma le emozioni non mancano: 3 delle 4 partite finora disputate sono state decise negli ultimi 10’
  • L’Albania di De Biasi si giocherà fino in fondo la qualificazione agli ottavi

Festa Galles, esordio con vittoria

Il Galles festeggia con una vittoria la sua prima partita in un Europeo. A Bordeaux la nazionale di Chris Coleman batte 2-1 la Slovacchia. Galles in vantaggio al 10’: Bale sblocca il risultato su calcio di punizione. La Slovacchia pareggia al 61’ con Duda, a dieci minuti dal termine Robson-Kanu trova il gol che fissa il risultato.

Parte meglio la Slovacchia, subito pericolosa con Hamsik. Al 3’ il capitano del Napoli va via in slalom a tre avversari, arriva davanti al portiere e calcia a botta sicura. Sembra fatta, ma Davies salva sulla linea in scivolata. Azione strepitosa che avrebbe meritato il gol. Scampato il pericolo, è il Galles a colpire. Bale ci prova su punizione da circa 20 metri, il suo sinistro non è irresistibile ma Kozacik valuta male la traiettoria: al 10’ è 1-0.

Dopo il gol del gallese non succede granché fino al 55’, quando la partita si accende all’improvviso. Nel giro di 120 secondi prima è Mak a sprecare la palla dell’1-1 calciando alto da buona posizione, poi è Bale a sfiorare il raddoppio con un colpo di testa respinto in tuffo Kozacik. Kozak si gioca la carta Duda, in campo al 60’ al posto di Hrosovsky, e il centrocampista del Legia Varsavia impiega meno di un minuto a firmare l’1-1 con un sinistro che non dà scampo a Ward.

Non è finita. All’81’ Robson-Kanu riporta avanti il Galles sfruttando una assist di Ramsey: il sinistro sporco del giocatore del Reading beffa Kozacik. La Slovacchia si riversa in attacco ma non è fortunata: il colpo di testa di Nemec all’86’ si stampa sul palo. E’ l’ultima emozione, finisce 2-1 per il Galles.

Alla Svizzera basta Schar, l’Albania si arrende

Una rete di Schar nei primi minuti basta alla Svizzera per battere l’Albania nella prima partita della seconda giornata di Euro 2016. A Lens finisce 1-0 per la nazionale di Petkovic. Al 5’ la rete che decide la gara: angolo di Shaqiri, Berisha sbaglia l’uscita e Schar mette dentro di testa. Nel finale la nazionale di De Biasi, in dieci uomini dal 36’ per l’espulsione dell’ex laziale Cana, spreca con Gashi la palla dell’1-1. Con i tre punti conquistati la Svizzera aggancia la Francia in testa al gruppo A.

I protagonisti: Granit e Taulant Xhaka

Fratelli contro. Granit e Taulant si sono affrontati per la prima volta dopo avere giocato assieme nelle giovanili della Svizzera.


Le partite di domenica

Turchia-Croazia ore 15 Polonia-Irlanda del Nord ore 18 Germania-Ucraina ore 21

La giornata in immagini

Euro 2016 Day 2

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

traduzione automatica

Prossimo Articolo