ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Spy story sull'asse Mosca-Roma-Lisbona, restano in carcere russo e portoghese

mondo

Spy story sull'asse Mosca-Roma-Lisbona, restano in carcere russo e portoghese

Pubblicità

Resta in carcere in Portogallo la spia arrestata a Roma poco più di due settimane fa, in un’operazione che aveva portato all’arresto anche di un russo.
Frederico Carvalhao Gil, uno dei funzionari più esperti dei servizi segreti portoghesi, stava vendendo informazioni sensibili della NATO e dell’Unione europea al presunto agente di Mosca. I due sono stati arrestati al momento della compravendita e il portoghese è stato subito estradato in Portogallo, dove il giudice ha in queste ore convalidato l’arresto e la detenzione preventiva.
La stessa sorte potrebbe toccare all’agente russo, Sergey Nicolaevich Pozdnyakov, quarantasettenne con passaporto diplomatico: il Portogallo ne ha richiesto l’estradizione, la Russia si oppone con forza. Una prima udienza si è tenuta l’altro ieri, ma per il momento il russo è ancora a Regina Coeli. A spingere la pratica potrebbe essere una sorta di scambio: il Portogallo sta infatti per estradare in Italia Sabrina De Sousa, ex agente della CIA condannata in Italia a 4 anni per il caso Abu Omar.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo