ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Migranti: Corte di Giustizia Ue, non si può incarcerare chi entra irregolarmente

mondo

Migranti: Corte di Giustizia Ue, non si può incarcerare chi entra irregolarmente

Pubblicità

Non è legittimo detenere chi entra in modo irregolare nell’Unione Europea, ha sentenziato la Corte di Giustizia dell’Unione, esaminando il caso – presentato dalla Corte di Cassazione francese – di una cittadina del Ghana fermata tre anni fa all’ingresso del Tunnel della Manica, vicino Calais, su un autobus proveniente dal Belgio. La donna era stata messa in custodia cautelare dopo aver mostrato un passaporto con il nome e la foto di un’altra persona.

La legge francese prevede fino a un anno di carcere. Una misura incompatibile con il diritto europeo: la corte – che aveva già stabilito l’illegittimità della detenzione di chi soggiorna irregolarmente – sostiene non sia applicabile neppure in caso di ingresso senza documenti.

Il carcere è l’ultima possibilità se il soggiorno irregolare prosegue dopo la conclusione della procedura di ritorno che prevede la partenza volontaria, e se questa non avviene, l’allontanamento forzato.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo