ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Uber fa il pieno di capitali arabi

società

Uber fa il pieno di capitali arabi

Pubblicità

Tre miliardi e mezzo di dollari per rendere Uber un po’ araba. L’investimento arriva dal fondo sovrano dell’Arabia Saudita ed è il più ingente che abbia mai realizzato in un’impresa privata. Per il direttore generale Yasir Al Rumayyan un posto nel consiglio di amministrazione della società americana di trasporto privato. Il fondo, denominato Pif, è nato nel 1971, ma fino a quando è stato sotto il controllo del ministero delle Finanze ha investito solamente in attività domestiche.

Passato sotto l’ala del Consiglio per l’economia, lo sviluppo e gli affari, ha cominciato a differenziare maggiormente i suoi investimenti settorialmente e geograficamente. Lo scorso luglio aveva investito 1,1 miliardi di dollari nella società di engineering sudcoreana Posco. Tra i progetti ci sono quelli per l’ingresso in società russe. Entro il 2020 l’intenzione è quella di spostare all’estero circa metà degli investimenti del fondo, dal 5% attuale.

Uber, dal canto suo, gode del maggir innesto di liquidità della sua ancora breve storia. Nel Paese del Golfo persico vanta rilevanti tassi di crescita, soprattutto grazie all’ampio utilizzo che ne fanno le donne, per legge impossibilitate a guidare.

La società, le cui riserve arrivano ora a 11 miliardi di dollari, aveva annunciato investimenti per 250 milioni in Medio Oriente.

L’azienda californiana è valutata circa 65 miliardi di dollari. Con questa nuova iniezione di fondi potrà, almeno per ora, fare a meno di quotarsi.

Anche il principale competitor di Uber, la cinese Didi, sta portando a termine una campagna per finanziarsi, che dovrebbe portare in cassa, a sua volta, 3,5 miliardi di dollari. Non da un solo investitore, però. Tra gli altri ci sono Apple (1 miliardo di dollari) e Alibaba (400 milioni).

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

traduzione automatica

traduzione automatica

Prossimo Articolo