ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Maltempo, prima vittima delle inondazioni in Francia

mondo

Maltempo, prima vittima delle inondazioni in Francia

Pubblicità

Le inondazioni in Francia fanno la prima vittima. Una donna di 86 anni è stata ritrovata senza vita in un capannone allagato a Souppes-sur-Loing, a Sud di Parigi, nel dipartimento di Seine-et-Marne.

Più di 500 vigili del fuoco, agenti di polizia e gendarmi sono mobilitati nell’area. Gli interventi della protezione civile nel Centro del Paese sono stati più di 8.000 negli ultimi giorni.

“Laggiù l’acqua sta salendo, io me ne vado” dice un residente di Souppes-sur-Loing.

“Continua a montare, non era così stamattina. È proprio l’angoscia totale” dice una donna.

Nel dipartimento della Loiret la situazione non si è ancora stabilizzata. Nell’arco di 3 giorni si sono registrate le precipitazioni equivalenti ad un mese e mezzo. Il castello di Chambord, tra Tours e Orléans, nel dipartimento di Loire-et-Cher, è circondato dall’acqua ed inaccessibile ai turisti.

Anche Parigi, già alle prese con scioperi di treni e trasporti pubblici, osserva con moderata preoccupazione l’acqua della Senna salire quasi a vista d’occhio. Ieri pomeriggio alle 3 il livello era a 4,30 metri e poche ore dopo aveva raggiunto i 5 metri. La statua del Ponte de l’Alma, riferimento storico dall’epoca della piena del 1910, ha già i piedi sommersi.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo