ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Conclusa la sparatoria all'UCLA: due morti, tra cui l'assalitore suicida

mondo

Conclusa la sparatoria all'UCLA: due morti, tra cui l'assalitore suicida

Pubblicità

È finita con due morti, tra cui lo stesso assalitore, la sparatoria all’università UCLA di Los Angeles. A confermarlo è stato il Dipartimento di polizia della città, che ha dichiarato “concluso” l’attacco al campus.

In un primo momento le forze dell’ordine si erano limitate a parlare di “vittime”, senza specificare se si trattasse di persone decedute o rimaste ferite. Citando sempre le forze dell’ordine, il giornale dell’Università aveva anticipato il fatto che fossero entrambe persone di sesso maschile.

Intervenendo poco prima ai microfoni di diverse emittenti americane, il capo del Dipartimento di polizia di Los Angeles, James Herren, non aveva escluso l’eventualità che una delle due vittime fosse lo stesso assalitore.

Un portavoce delle forze dell’ordine aveva in precedenza riferito di un massiccio spiegamento di unità speciali e invitato a tenersi alla larga dall’area.

Immagini delle telecamere a circuito chiuso dell’Università, twittate da una giornalista della CNN, avevano mostrato gli uomini delle unità speciali all’interno della struttura.

Le attività all’interno del campus sono state sospese e gli studenti scortati all’esterno della struttura. Citando la polizia, il giornale dell’università, Daily Bruin, descriveva l’assalitore come vestito di nero e specificava che era entrato in azione in un edificio del dipartimento di ingegneria.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo