ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Prove di distensione tra Juncker e Fico, ma restano divergenze su migranti

Redazione di Bruxelles

Prove di distensione tra Juncker e Fico, ma restano divergenze su migranti

Pubblicità

Prove di distensione tra Juncker e Fico.
Il Premier slovacco, che dal primo luglio assumerà la presidenza semestrale dell’Unione si è recato mercoledì in visita a Bruxelles. Durante la sua giornata di incontri istituzionali Fico ha promesso al Presidente della Commissione europea sei mesi di visione europeista, dopo che negli ultimi mesi i due si sono spesso trovati in disaccordo su molti punti.

“Oggi abbiamo parlato dell’importante iniziativa della Commissione per l’immigrazione e la riforma della politica di asilo. E’ vero, ci sono punti in cui siamo in disaccordo e credo anche che sarà difficile che lo raggiungeremo” ha però tuonato Fico.

Insieme ad altri leader dell’Europa dell’Est, Fico ha condotto negli ultimi mesi una battaglia contro lo schema di ridistribuzione dei rifugiati tra gli Stati membri, arrivando a rivolgersi alla Corte Europea per impedirne l’adozione. Il Premier slovacco, anzi, è stato criticato per aver espresso durante l’ultima campagna elettorale pareri razzisti contro l’Islam e l’integrazione degli immigrati, che ha definito impossibile da realizzare in Slovacchia. La sua visione anti- immigrati e anti-Bruxelles sarebbe in leggera diminuzione in questi mesi, e c‘è chi ritiene che sia stata giocata ad hoc per assicurarsi il rinnovo della carica elettorale.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo