ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Inondazioni interessano Germania e Francia

mondo

Inondazioni interessano Germania e Francia

Pubblicità

Un maggio così piovoso non si vedeva da anni in Francia, soprattutto in alcune zone. Tra queste anche Parigi dove la Senna è uscita dagli argini e ha superato il livello dei 4,32 metri. Un picco ulteriore delle precipitazioni è previsto per il prossimo weekend. Ventitre dipartimenti della metà settentrionale del Paese, martedì, erano in stato di allerta arancione a causa delle forti piogge e del rischio allagamenti. Ne restano ancora due. Una situazione difficile da spiegare anche da parte degli esperti.

In alcuni dipartimenti i fiumi hanno iniziato a straripare. La A10, autostrada che collega Parigi a Bordeaux, martedì è stata chiusa al traffico nei pressi di Orléans, insieme con altre 80 strade e una dozzina di scuole. La situazione riporta indietro nel tempo, all’alluvione che colpì il Paese nel 1910. Decine di villaggi e frazioni sono ancora sotto l’acqua. A Némours vengono evacuati tutti i 4.000 residenti.



A sud di Parigi sono caduti fino a 100 mm di pioggia e un collegio e una scuola sono stati evacuati. Tra lunedì sera e martedì mattina i vigili del fuoco hanno effettuato oltre 4500 interventi, soprattutto per cantine allagate e cedimento dei tetti.

“Il fiume Lave nel dicembre del 1999 ha raggiungo il livello di 3 metri e 31 centimentri – dice un residente – , ma ora abbiamo battuto il record: 3 metri 42 centimetri, quindi 11 centimetri in più.”



Situazione critica anche in Belgio, in Germania e nella Repubblica Ceca, dove per qualche ora una tempesta d’acqua si è abbattuta su Praga. Il ponte Carlo, ponte medievale della città, è sotto una pioggia torrenziale e i turisti sono in fuga.

Tra domenica e lunedì, pesanti piogge hanno provocato la morte di quattro persone e fatto una dozzina di feriti in Germania vicino a Stoccarda, dove a perdere la vita è stato anche un pompiere impegnato nelle operazioni di salvataggio. Inoltre hanno perso la vita un uomo di 60 anni, annegato in un garage sotterraneo e una ragazza di 13, che aveva trovato rifugio sotto un ponte della ferrovia ma è stata investita da un treno. 7000 gli uomini tra vigili del fuoco e polizia impegnati sul territorio in questo disastro naturale.

“Nel giro di cinque minuti il livello dell’acqua è salito dal nulla al massimo – spiega un abitante della zona – . Una corrente incredibile e il peggio è che non si riesce a capire come possa essere successo. Non lo sappiamo.”




Vanno avanti a singhiozzo gli incontri del torneo di tennis del Roland Garros sul centrale “Philippe Chatrier”. Frequenti sono state in queste ore, infatti, le sospensioni del gioco. Martedì solo due delle dieci partite previste all’Open di Francia sono state completate dopo l’interruzione di lunedì. Prima volta in 16 anni di storia, che per un intero giorno non si è giocato il torneo.




Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo