ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Gezi Park tre anni dopo. Cordoni della polizia per bloccare i manifestanti

mondo

Gezi Park tre anni dopo. Cordoni della polizia per bloccare i manifestanti

Pubblicità

Spintoni e tensioni con i manifestanti, per tenere alla larga anche solo il ricordo di una delle più imponenti contestazioni anti-governative della Turchia moderna. Cordoni di polizia in tenuta anti-sommossa sono stati schierati a Istanbul per impedire ai manifestanti di raggiungere Piazza Taksim e commemorare il terzo anniversario della mobilitazione di Gezi Park, che nel 2013 aveva tenuto in scacco il governo per settimane.

Scene simili si erano già verificate due anni fa.

“È abbastanza contraddittorio, da parte di un Presidente che critica la polizia francese, permettere poi che ci si tratti così” dice una residente, in riferimento a Erdogan, che appena il giorno prima aveva condannato quella che aveva chiamato “la violenza esercitata dalla polizia francese” contro cittadini che esercitavano il loro diritto a manifestare contro la riforma del lavoro.

Una decina i morti e centinaia i feriti delle proteste del 2013. Un rapporto di Amnesty International aveva accusato le forze di polizia turca di aver usato i lacrimogeni come proiettili. Innescate dal progetto di radere al suolo il Gezi Park, le proteste avevano poi assunto la valenza di contestazione anti-governativa.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo