ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Idomeni: la denuncia dell'Unhcr, "profughi ammassati fabbriche abbandonate"

mondo

Idomeni: la denuncia dell'Unhcr, "profughi ammassati fabbriche abbandonate"

Pubblicità

ALL VIEWS

Clicca per scoprire

I rifugiati di Idomeni sono stati ammassati in depositi o fabbriche in stato di abbandono. Lo denuncia l’Alto commissariato Onu per i Diritti Umani all’indomani dello sgombero del campo abusivo al confine tra Grecia ed ex Repubblica Jugoslava di Macedonia.

Intanto, non lontano da Idomeni, diversi altri gruppi hanno semplicemente spostato le tende più avanti lungo la linea di confine.

“Qui non si sta né male, né bene – dice Jahina Al Ali, una giovane siriana di 26 anni – Ma penso che i nuovi campi di Salonicco e Atene siano peggio, peggio di qui. Io rimarrò qui, resterò qui, ma non so fino a quando”.

A Idomeni si trovavano 9mila persone. Circa 3300 sono state trasferite in autobus verso strutture di accoglienza. L’agenzia dell’Onu spiega che le tende sono state disposte in modo troppo ravvicinato, c‘è poca aria e i servizi sono insufficienti.

Secondo il governo di Atene, al termine delle operazioni di rimpatrio e trasferimento in altri Paesi, rimarranno in Grecia almeno 10mila dei 50 mila rifugiati presenti attualmente.

ALL VIEWS

Clicca per scoprire

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo