This content is not available in your region

Brexit, Cameron all'offensiva: un anno di recessione se usciamo dall'Ue

Access to the comments Commenti
Di Euronews
Brexit, Cameron all'offensiva: un anno di recessione se usciamo dall'Ue

<p>A Londra è guerra di cifre, a un mese esatto dal referendum che potrebbe sancire l’uscita del Regno Unito dall’Unione europea.</p> <p>Il premier britannico David Cameron e il cancelliere dello Scacchiere George Osborne, entrambi schierati contro la Brexit, snocciolano disastrose previsioni economiche nel breve termine, in caso di una vittoria degli euroscettici il 23 giugno.</p> <p>“Lo choc che subirebbe la nostra economia ci farebbe precipitare in una recessione di un anno – afferma il premier – e, per la prima volta nella storia, sarebbe una recessione auto-inflitta”. </p> <p>Pesanti le conseguenze anche sull’occupazione. “In due anni perderemmo almeno mezzo milione di posti di lavoro – sostiene Osborne – ed è una stima per difetto, poiché in realtà sono a rischio fino a 820mila impieghi in Gran Bretagna”.</p> <p>Un quadro, quello che esce dal nuovo studio del ministero del Tesoro, definito allarmistico e infondato dai sostenitori della campagna per uscire dall’Unione europea.</p> <p>Così l’ex sindaco di Londra, Boris Johnson: “Perché inviare 10 miliardi di sterline all’anno a Bruxelles? Lo sapevate che vengono spesi anche per finanziare le corride in Spagna? Pensate che i contribuenti britannici debbano finanziare la corrida? Certo che no!”.</p> <p>Gli ultimi sondaggi danno in lieve rimonta il fronte dei contrari alla Brexit, benché di poco. Un segnale che i timori legati all’economia si stanno facendo sentire.</p>