ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Bayer offre 62 mld dollari per Monsanto, ma gli azionisti sono critici

62 miliardi di dollari in contanti, pari a 55 miliardi di euro.

Lettura in corso:

Bayer offre 62 mld dollari per Monsanto, ma gli azionisti sono critici

Dimensioni di testo Aa Aa

62 miliardi di dollari in contanti, pari a 55 miliardi di euro. A tanto ammonta l’offerta con cui Bayer tenta la scalata a Monsanto. Ed è un’offerta da record: la più grande mai lanciata da un gruppo tedesco per una società estera.

Se l’operazione andasse in porto, farebbe nascere il più grande produttore mondiale di sementi e prodotti chimici per l’agricoltura. Ma l’iniziativa ha sollevato dubbi e critiche tra gli azionisti di Bayer, a cui l’amministratore delegato dell’azienda farmaceutica tedesca, Werner Baumann, ha risposto così: “Oggi è un giorno speciale perché abbiamo preso un’importante decisione. Con Monsanto, potremo garantire un aumento della produzione globale di generi alimentari, nonostante condizioni ambientali sempre più difficili”.

L’offerta rappresenta un premio sostanziale per gli azionisti di Monsanto, ma non è stata concordata con i vertici del colosso statunitense di biotecnologia, che potrebbero anche sollecitare un rilancio. Inoltre, la fusione dovrebbe essere approvata dall’antitrust statunitense.

Bayer intende finanziare il tutto con l’emissione di nuovi bond e un aumento di capitale.