ULTIM'ORA

Lettura in corso:

"Inversione", trasformazione di una donna iraniana per scegliere il proprio futuro

cinema

"Inversione", trasformazione di una donna iraniana per scegliere il proprio futuro

In partnership con

“Inversione” è uno dei due film iraniani proiettati al Festival di Cannes. Presentata nella sezione “Un certain regard”, la pellicola diretta da Behnam Behzadi racconta la storia di Nilofaar, una giovane donna che secondo la famiglia dovrebbe trasferirsi con la madre malata in campagna perché l’aria di Teheran è troppo inquinata. Niloofar non sceglie, tutto ciò che la riguarda è deciso dagli altri.

Behnam Behzadi ne ha parlato con euronews a Cannes: “Mi troverei in grande difficoltà se dovessi cercare di spiegare da dove viene questo personaggio, come sia nato nella mia immaginazione. In ogni caso a caratterizzarla sono una grande generosità, una grande flessibilità, una grande tolleranza nei confronti degli altri. Nilofaar capisce tutti, perdona tutti e dà tutto quello che può per gli altri, fino al momento in cui si rende conto che questa generosità è il suo punto debole del quale gli altri possono abusare e che potrebbe nuocerle. È a quel punto che decide di intraprendere la propria trasformazione”.

Nilofaar si rende conto che si è sempre piegata alle esigenze di suo fratello e sua sorella e si ribella, li affronta. Nello stesso tempo si innamora.

“Non so se il film renda in modo completo, esaustivo cos‘è Teheran, ma in ogni caso il mio obiettivo in quanto regista è stato fare un film che rifletta la vita nel modo più accurato, la vita vera. E questo forse è dipeso dalla mia formazione di autore di documentari”.

Il film sarà distribuito in Francia a fine anno e potrebbe trovare altri acquirenti durante il Festival. L’Iran è presente a Cannes anche con “Il Commesso Viaggiatore” del premio Oscar Ashgar Farhadi, in competizione per la Palma d’Oro.

Prossimo Articolo