ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Germania, collezionista dona i suoi dipinti danesi al museo di Greifswald

le mag

Germania, collezionista dona i suoi dipinti danesi al museo di Greifswald

In partnership con

Nel suo appartamento di Berlino, Christoph Müller mostra la sua collezione di dipinti danesi della prima metà dell’Ottocento, quella che viene definita come un’età dell’oro.

Sono in tutto 374 opere, che il collezionista settantasettenne ha deciso di donare al “Pommersches Landesmuseum” di Greifswald, sua città natale sulle sponde del Mar Baltico.

Preparasi alla separazione non è facile, per questo appassionato di arte: “Dovrei almeno pretendere che la regina di Danimarca sia presente per l’inaugurazione – dice – Cose come questa non succedono ovunque in Europa”.

Le opere saranno esposte in una sezione apposita al museo di Greifswald, che ospiterà la più importante collezione di arte danese del periodo d’oro in Germania.

“Diversi anni fa – afferma la curatrice, Birte Frenssen – mi chiesero se avessi voluto espandere la collezione e con cosa. Risposi che avrei voluto i danesi dell’inizio dell’Ottocento”.

Müller è convinto che il piacere dell’arte vada condiviso da chi ha i mezzi per procurarsela: “Il solo comportamento appropriato per una persona ricca – afferma Müller – è quello di comprare arte e donarla ai musei”.

Una filosofia a cui si è tenuto fedele. Già nel 2013, donò la sua collezione di dipinti olandesi al museo nazionale di Schwerin.

Il suo unico rimpianto, adesso, è di non avere mai imparato la corretta pronuncia degli artisti danesi.

Prossimo Articolo