ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Europa League: ultima chiamata Liverpool, il Siviglia in cerca della storia

Sport

Europa League: ultima chiamata Liverpool, il Siviglia in cerca della storia

Pubblicità

Mercoledì sera, allo stadio St. Jakob-Park di Basilea si disputerà la finalissima dell’Europa League, tra Siviglia e Liverpool. Gli spagnoli, vincitori delle ultime due edizioni, sono in cerca di una storica tripletta, mai riuscita a nessuno prima d’ora.

Il tecnico Unai Emery non dà però nulla per scontato: “Il Liverpool di oggi assomiglia al suo allenatore, Jurgen Klopp. E’ una squadra molto forte, che mette tanta intensità e attacca senza sosta. E’ una squadra con dei super giocatori. E’ un club potente, che può permettersi ottimi giocatori”.

I Reds tornano a disputare una finale continentale a nove anni di distanza dall’ultima volta. E, dopo una stagione non brillante in Premier League, cercano disperatamente il quarto trionfo nella competizione.

“E’ facile divertirsi a guardare due squadre al massimo livello, combattere per ogni piccola opportunità, ogni minimo vantaggio”, spiega il tedesco. “In finale, in particolar modo, bisogna essere pronti a sbagliare, anche quando il mondo intero ti sta guardando, perché non c‘è calcio senza errori”.

Gli inglesi e soprattutto Jurgen Klopp, chiamato lo scorso ottobre a sostituire Brendan Rodgers, sanno che non hanno altra scelta che vincere. Ottavi in campionato, qualora si prendessero il trofeo, avrebbero accesso diretto alla prossima Champions League.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo