ULTIM'ORA

Lettura in corso:

USA: Trump attacca il premier britannico Cameron e il sindaco di Londra Khan

mondo

USA: Trump attacca il premier britannico Cameron e il sindaco di Londra Khan

Pubblicità

La poca simpatia di Donald Trump per i musulmani era già nota. Ora però il candidato alla nomination repubblicana per la corsa alla Casa Bianca rischia di farsi dei nemici anche a livello internazionale. O, per lo meno, di rovinare le relazioni con l’alleato più stretto degli Stati Uniti: il Regno Unito.

“Gran parte della migrazione e gran parte dell’accoglienza – ha detto Trump durante un’intervista – è a causa dell’Unione europea. Credo che la sua politica in questo campo sia stato un disastro”.

Al cronista che gli ricordava come Cameron avesse definito la sua posizione sui musulmani stupida e sbagliata, Trump ha risposto che questo commento lascia immaginare che le relazioni con il premier britannico non saranno buone. “Spero – ha poi concluso – che non sia così ma sembra che Cameron non voglia risolvere il problema”.

La replica britannica non si è fatta attendere. Il Cancelliere dello Scacchiere George Osborne ha confermato la posizione espressa nei giorni scorsi da Londra: “Di certo ribadiamo quel che abbiamo replicato quando ha chiarito che non vuole avere musulmani che entrano negli Stati Uniti. Io, David Cameron e altri siamo stati abbastanza chiari nel dire che non è un punto di vista che condividiamo. Ma si tratta di un candidato alla presidenza americana e parleremo con lui perché è nel nostro interesse parlare a nostri alleati come gli Stati Uniti d’America”.

Trump ha anche accusato il neo sindaco di Londra Sadiq Khan di essere un maleducato per averlo definito ‘ignorante’ e poi ha assicurato che, nel caso in cui diventerà presidente degli Stati Uniti, non dimenticherà le parole del primo cittadino della capitale britannica.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo