ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Eurovision Song Contest: tatari in festa "per l'Ucraina vittoria simbolica"

“L’Ucraina festeggia, dopo 12 anni l’Eurovision ritorna a Kiev – dice l’inviato di euronews, Dmytro Polonsky – Una grande festa è stata organizzata

Lettura in corso:

Eurovision Song Contest: tatari in festa "per l'Ucraina vittoria simbolica"

Dimensioni di testo Aa Aa

“L’Ucraina festeggia, dopo 12 anni l’Eurovision ritorna a Kiev – dice l’inviato di euronews, Dmytro Polonsky – Una grande festa è stata organizzata in un ristorante tataro. Il Musafir è stato aperto dai tatari di Crimea giunti a Kiev un anno e mezzo fa. È una vittoria simbolica per l’Ucraina anche perché il favorito era il cantante russo Serguei Lazarev, arrivato terzo. Jamala rientra a Kiev questo pomeriggio ed è pronta a organizzare un grande concerto nella capitale che era stato programmato prima del suo viaggio a Stoccolma”.

“Vorremmo tanto che il prossimo Eurovision Song Contest si tenesse in Crimea – dice Anife Huseitova, una tatara che vive a Kiev – Tutti i tatari di Crimea lo desiderano tanto e sarebbe molto bello ospitarlo nella Crimea ucraina”.

Alla vincitrice arrivano anche i complimenti del Presidente Petro Poroshenko, ma la politica e le sue divisioni restano in secondo piano per una notte. Una notte in cui la musica unisce e la vittoria dell’Ucraina è festeggiata anche dal concorrente russo e dai suoi sostenitori giunti fino a Stoccolma. Prossimo appuntamento a Kiev.