ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Steven Spielberg trascina gli spettatori di Cannes nel sogno

mondo

Steven Spielberg trascina gli spettatori di Cannes nel sogno

Pubblicità

Steven Spielberg trascina gli spettatori di Cannes nella magia del suo ‘Il Grande Gigante Gentile’. In anteprima mondiale e fuori concorso, il film d’animazione è già una leggenda perché unisce Spielberg, Walt Disney e Roald Dahl, in assoluto tra i più grandi autori per ragazzi.

La materia di cui sono fatti i sogni è evanescente, mescola il malvagio e il buono. I sogni durano poco, ma dentro restano più a lungo. Il regista statunitense vuole credere che si possano avverare e incassa tanti applausi già prima di arrivare al botteghino.

Sophie, un ragazzina orfana che non riesce mai a prendere sonno, una notte vede un gigante che la viene a prendere e la porta nel Paese dei Giganti.

“Il festival di Cannes offre un’incredibile varietà dai più grandi film hollywoodiani al puro e duro cinema d’autore – dice l’inviato di euronews Fred Ponsard – Dall’inizio della competizione per la Palma d’oro siamo riusciti ad apprezzare un dramma sociale britannico, una commedia tedesca, una commedia francese e ancora un thriller storico ed erotico dalla Corea del Sud, un eccezionale mix di film diversi per genere e provenienza”.

A far aumentare la temperatura sulla Croisette ci pensa il regista sud-coreano Park Chan-wook. Il suo ‘Handmaiden’ è thriller erotico ambientato nella Corea degli anni ’30.

Niente Italia nel concorso ufficiale e Marco Bellocchio si accontenta dei 10 minuti di applausi al termine della proiezione di ‘Fai Bei Sogni’.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo