ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Judo: Almaty Grand Prix, argento per Marconcini

Sport

Judo: Almaty Grand Prix, argento per Marconcini

Pubblicità

Grand Prix di Almaty, in corso di svolgimento in kazakistan, seconda giornata: nella categoria femminile -63 kg, vince l’oro la francese Margaux Pinot, la quale fa suo il secondo Grand Prix dopo quello in Turchia sconfiggendo la mongola Tsend-Ayush, numero uno del tabellone.

Bronzo per l’olandese Franssen (contro la canadese Tremblay) e la svedese Hermansson (che ha la meglio sulla cubana Espinosa).

Tra le donne -70 kg, invece, è ancora una francese a battere una mongola: nella fattispecie, la 19enne Gahié batte la seconda Tsend-Ayush in gara, sorella della precedente.

Terzo gradino del podio per la portoricana Pérez (contro la cinese Zhou Chao) e la polacca Kłys (contro la cubana Cortés).

Ed ancora, uomini -73 kg: qui a sbaragliare la concorrenza è il 24enne georgiano Shavdatuashvili, campione olimpico dei 66 kg, il quale sconfigge il ceco Jezek.

Medaglia di bronzo, invece, per l’altro georgiano Tatalashvili (al cospetto del francese Duprat) ed il kazako Khamza (che batte per yuko il mongolo Sainjargal).

Tra gli uomini -81 Kg, infine, buone nuove giungono dalle leve azzurre, grazie al secondo posto ottenuto dal 26enne Matteo Marconcini, sconfitto in finale dal cubano Silva Morales, vittorioso grazie ad un waza-ari.

Medaglie di bronzo per il judoka del Kirghizistan Zoloev (contro l’olandese de Wit) ed il mongolo Nyamsuren (vittorioso sul brasiliano Guilheiro).

La sorpresa di giornata viene dalla sconfitta del favorito georgiano Tatalashvili contro il ceco Jezek, nella semifinale della categoria uomini -73 kg.

Attacco del giorno è infine l’ippon inflitto dal brasiliano Leandro Gulhero ai danni dell’uzbeco Sabirov, nella gara vinta dal primo.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

traduzione automatica

Prossimo Articolo