ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Dall'Onu alla Fifa, Fatma Samoura vuole ripristinare l'immagine del calcio

Sport

Dall'Onu alla Fifa, Fatma Samoura vuole ripristinare l'immagine del calcio

Pubblicità

“Voglio aiutare il calcio a ricostruire la propria immagine, rovinata dagli scandali”. È stata una delle prime dichiarazioni della senegalese Fatma Samoura da segretaria generale della Fifa, prima donna a ricoprire quest’incarico, con il quale Gianni Infantino intende dare un segnale forte di cambiamento.

“Credo che il curriculum di Samoura parli da sé”, ha affermato il presidente della Fifa. “È una persona estremamente competente. Una persona che gestisce da 21 anni situazioni molto complesse, che si occupa di questioni umanitarie e questa credo sarà una delle priorità anche per la Fifa in futuro. Quando si mettono tutte queste cose assieme è facile giungere alla conclusione che sia la persona giusta per questo ruolo”.

La numero 2 della Fifa, 54 anni, estranea al calcio, è entrata nelle Nazioni Unite a 21 anni. Ha coordinato numerosi progetti umanitari, per esempio in Camerun, Ciad, Madagascar e Nigeria.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo