ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Aleppo, tregua prorogata. Convoglio umanitario dell'Onu respinto dai ribelli

mondo

Aleppo, tregua prorogata. Convoglio umanitario dell'Onu respinto dai ribelli

Pubblicità

Nonostante la tregua sia stata estesa di altre 48 ore, attorno ad Aleppo, in Siria, si continua a combattere.

Reparti dell’esercito regolare hanno colpito la zona del campo profughi palestinese di al-Andarat, controllato dalle milizie islamiche.

Resta drammatica la situazione a Daraya, a sud-est di Damasco, dove è stato impedito l’arrivo di un convoglio umanitario delle Nazioni Unite.

“Non sono il governo crea ostacoli. Abbiamo una missione difficile, quella di entrare nelle aree sotto assedio Foua e Kafraya, assediate da gruppi armati dell’opposizione. E la missione non è stata autorizzata a entrare, sostenendo una serie di scuse sulla sicurezza e quant’altro”.

Onu e Croce Rossa Internazionale hanno ribadito la necessità di permettere l’arrivo nelle zone sotto assedio dei convogli con soccorsi sanitari, latte per i bambini e vaccini. Tutte le aree sotto assedio sono prive di servizi o aiuti da parte dello Stato sin dal 2012, quando scoppiò la guerra civile.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo