ULTIM'ORA

Lettura in corso:

All'asta la pistola che uccise Trayvon Martin

mondo

All'asta la pistola che uccise Trayvon Martin

Pubblicità

Quando si dice la coerenza. L’uomo che a Sanford, in Florida, il 26 febbraio del 2012 uccise il giovane afroamericano Trayvon Martin di 17 anni, scambiandolo per un malfattore, ha messo all’asta la pistola con cui sparò.

George Zimmerman vuole utilizzare i proventi per contrastare ogni tentativo di imporre maggior controllo sulle armi da fuoco. L’obiettivo è in particolare la promessa fatta dalla candidata alla candidatura democratica alla presidenza Hillary Clinton.

In appello, Zimmerman venne prosciolto da ogni accusa, circostanza che scatenò un’ondata di proteste negli Stati uniti, rinfocolando il dibattito sul razzismo negli Stati uniti e facendo reagire anche il presidente Obama: ‘Se avessi un figlio maschio potrebbe somigliare a Trayvon’ aveva detto tra l’altro Obama.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo