ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Cannes, parte la corsa alla 69ma Palma d'oro

mondo

Cannes, parte la corsa alla 69ma Palma d'oro

Pubblicità

Parte la corsa alla Palma d’oro numero 69. Cannes torna a riempirsi di star.

“È arrivato – dice l’inviato di euronews, Fred Ponsard – il giorno del Festival di Cannes. Ad aprirlo sarà Woody Allen, per la terza volta. Un record. Sono 21 i candidati alla Palma d’oro, centinaia i film che verranno proiettati tra tutte le sezioni, decine di migliaia i professionisti giunti dal mondo intero. Il Festival di Cannes, con le Olimpiadi e la Coppa del mondo di calcio, è tra gli eventi più mediatizzati del pianeta”.

A presiedere la giuria sarà George Miller, il regista dell’Olio di Lorenzo. Insieme ad altri quattro uomini e quattro donne deciderà i principali premi che verranno assegnati domenica 22 maggio.

Alcuni numeri: 1.869 sono stati i film visionati, provenienti da 28 Paesi, da parte del delegato generale Thierry Frémaux, direttore dell’Institut Lumière di Lione, per scegliere gli 84 lungometraggi e gli altri film che verranno proiettati in questi 12 giorni.

Sono 74.000, invece, gli abitanti di Cannes, che ospita invece oltre 200.000 persone durante il Festival. Ogni 148 abitanti c‘è una videocamera di sorveglianza, 24 ore su 24. Ce ne sono, infatti, 500 funzionanti attualmente. Il più imponente sistema presente in Francia. Il budget del Festival è, infine, di 20.000.000 di euro

In gara spiccano registi impegnati come Ken Loach e i fratelli Dardenne, habitué della croisette. Nessun italiano, invece, in competizione. Nella sezione “Un certain regard” verrà presentato Pericle il nero, di Stefano Mordini e nella “Quinzaine des Realisateurs” La pazza gioia di Paolo Virzì e Fiore di Claudio Giovannesi.

Ma, come già ricordato, ad aprire le danze sarà Woody Allen, con Cafè Society. Protagonista della nuova commedia romantica del “veterano”, ambientata nella Hollywood degli anni ’30, è Jesse Eisenberg. Nel cast anche Kristen Stewart e Steve Carell.

Tra le superstar presenti a Cannes c‘è anche, Steven Spielberg, di ritorno tre anni dopo aver fatto il presidente di giuria. Porta il suo ultimo lavoro The Bfg, adattamento del romanzo per bambini di Roald Dahl. Racconta di un’orfana che fa amicizia con un gigante acchiappasogni, interpretato da Mark Rylance.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo